Radio città perduta (Daniel Alarcón)

Postato il Aggiornato il

Non c’ è paese, 

ma solo numeri

Una voce si alza,

Nomi e cognomi,

Sussurrati alla radio.

Lei che li legge

Spera ma le sfugge,

Un nome a lei noto,

E sente un gran vuoto.

Suo marito é spedito,

Forse é stato rapito,

Forse é sulla Luna, 

Forse guarda la luna.

Un passato nascosto, 

un presente impreciso

Hanno portato alla luce 

Uno strano bambino

Con un foglio e dei nomi,

Da poter annunciare,

Ma la voce alla radio 

lo vuole aiutare,
Ma non sa cosa fare.

La scomparsa del suo uomo

Non dovrà sopportare

E quello strano bambino

Ora dovrà allevare

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...