Umiliati e offesi (Fëdor Dostoevskij )

Postato il Aggiornato il

Un uomo ed un cane
uniti nella vita,
la morte li ha presi,
in un solo respiro,
incrociando l’esistenza
di uno scrittore emergente.

La loro casa è ora sua,
ma la nipote del vecchio
inconsapevole del fatto,
lo era andata a  trovare,
ma trovando un estraneo
è voluta scappare.

l’unico amore dello scrittore
è andata via col figlio sciocco
di un infido e nobile signore.
La giovane si strugge
tra romantici tormenti
e gioiosi sentimenti.

Il giovane ingenuo e poco costante,
lo hanno presentato ad una sposa ufficiale,
ma lui con un’insospettabile coraggio,
confessa l’altro amorea cui era legato.

La giovane nipote ha perso la madre
e fa la serva ad una spietata comare.
Come un amico di famiglia
lo scrittore l’aiuta,
ma per la sua malattia,
si può solo accudirla.
Per una breve vita di stenti
ha covato il rancore
verso l’infido signore
che non ha esitato
ad evitare i doveri

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...